SCHEDA 031.4

AUTORIZZAZIONE SANITARIA PER AMBULATORI MEDICI E/O ODONTOIATRICI

(Ultimo aggiornamento: 26-09-2018 )

Attività sottoposte al procedimento

Apertura, trasferimento, modifica locali, modifica attività o specialità di ambulatori medici e/o odontoiatrici e poliambulatori aventi individualità ed organizzazione propria ed autonoma e quindi non costituenti lo studio privato o personale in cui il medico esercita la professione.

 

Gli ambulatori medici presentano le stesse caratteristiche delle case e degli istituti di cura e possono essere autorizzati anche a favore di chi non sia medico purchè siano diretti da medici. Conseguentemente non sono soggetti ad autorizzazione i gabinetti personali e privati in cui i medici generici e specializzati esercitano la loro professione.


Ulteriori criteri di definizione per le attività soggette al regime autorizzatorio possono essere reperiti dal disposto dell’art.8-ter D.Lgs. 502/1992 s.m.i. che assoggetta all'autorizzazione gli studi odontoiatrici, oltre che medici e di altre professioni sanitarie, "…ove si attrezzi per erogare prestazioni di chirurgia ambulatoriale, ovvero procedure diagnostiche e terapeutiche di particolare complessità o che comportino un rischio per la sicurezza del paziente..".

 

Per gli ambulatori che intendono esercire in locali sotterranei o seminterrati viene rilasciata dall'A.S.L.-S.Pre.S.A.L. l'autorizzazione in deroga ai sensi del D.M. 81/2008, la quale rimane valida fino a quando le strutture, gli impianti ed il ciclo lavorativo restano immutati.

 

Fra le attività sottoposte al procedimento è compreso il Subingresso nella titolarità o nella gestione dell’azienda, per atto tra vivi o per causa di morte.

Dove rivolgersi

Comune di Torino - Divisione Commercio – Settore Attività Economiche di e di Servizio – Sportello Unico Attività Produttive
Via Meucci n. 4 – II piano 10121 – Torino

 

- Per la presentazione di nuove pratiche ovvero per approfondimenti su pratiche presentate l'ufficio riceve esclusivamente su appuntamento da richiedere tramite mail a: info.commercio@comune.torino.it

 

- Per informazioni è possibile telefonare dal lunedì al giovedì dalle ore 14,00 alle ore 16,00 al numero 011-01130411

Enti coinvolti
  • A..S.L. di zona per il rilascio del parere della Commissione di Vigilanza di Medicina Legale
  • Regione Piemonte - Direzione Sanità, Corso Regina Margherita n.153 bis10122  Torino
Modulistica

- Modulo di domanda per il rilascio di autorizzazione: Mod-402

- Dichiarazione del Direttore Sanitario: Mod_All-DirSan

- Attestazione di Conformità Tecnica: Mod_All-TecAmb

- Dichiarazione di altre persone ai sensi DPR 252/1998: Allegato-A1

- Modulo per il Subingresso: Mod-403

Autocertificazione
Si, nei campi previsti dalla modulistica approvata
Cosa occorre fare

Occorre presentare la seguente documentazione (allegare copia del documento di identità del richiedente in caso di presentazione a mezzo incaricato o a mezzo posta):

  • Modulo di domanda per il rilascio di autorizzazione per ambulatorio medico e/o ambulatorio di radiodiagnostica, con contrassegno di bollo di valore vigente e relativi allegati (2 copie);
  • Per la costruzione di nuove strutture ovvero l’adattamento, l’ampliamento, la trasformazione e il trasferimento in altra sede di strutture esistenti presentare istanza in carta semplice per il rilascio del parere di valutazione della compatibilità territoriale (vedi scheda n.31.5) da parte della Regione Piemonte. Il parere di compatibilità è obbligatorio e vincolante ed è contestuale all'istruttoria del procedimento per il rilascio del permesso di costruire o della denuncia di inizio attività edilizia ai sensi del D.P.R. 380/2001.
L'utente può presentare contestualmente la pratica edilizia e la richiesta di compatibilità territoriale direttamente presso gli uffici dello Sportello Unico Attività Produttive, mediante presentazione di Domanda Unica.
Tempi
30 giorni dal rilascio del parere delle A.S.L. di competenza, fatti salvi i tempi previsti per la valutazione della compatibilità territoriale e del titolo abilitativo edilizio
Oneri

-Bollo su istanza di valore vigente

-Bollo per l’autorizzazione di valore vigente

-Diritti per adempimenti connessi secondo il tariffario vigente

con versamento sul C7C postale n. 68700137

Codice IBAN:         IT72E0760101000000068700137

intestato a:             COMUNE DI TORINO - SETT. ATTIVITA’ ECONOMICHE E DI SERVIZIO - VIA MEUCCI 4 - 10121 TORINO

causale:  Diritti di istruttoria e ricerca.

-Versamento Tassa Concessioni Regionali (TCR) per il rilascio di nuova autorizzazione secondo il tariffario vigente.

-In caso di presentazione di Domanda Unica: Diritti di istruttoria dello Sportello Unico Attività Produttive pari a Euro 20,00 pagabili tramite versamento sul C/C n. 32967101 intestato “Comune di Torino”, con la causale “Spese diritti di istruttoria SUAP – pratica comparto sanità”.

-In caso di presentazione di pratica edilizia: Diritti di istruttoria pratica edilizia (per informazioni vedi schede di riferimento sul sito dello Sportello Unico per le Attività Produttive).
Durata / Rinnovi

L’autorizzazione è rilasciata senza limiti temporali sino a modifica della struttura ovvero suo trasferimento

Riferimenti normativi

Visualizza l'elenco per argomento


Servizio a Cura del Settore Sviluppo Economico e Fondi Strutturali U.E. - Via Meucci, 4 - 10121 Torino

Torna all'inizio pagina

Condizioni d'uso, privacy e cookie