SCHEDA 071.2

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA’ (S.C.I.A.)  PER L'ESERCIZIO DELL'ATTIVITA' DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE A SEGUITO DI SUBINGRESSO NELLA TITOLARITÀ O NELLA GESTIONE DELL'AZIENDA

(Ultimo aggiornamento: 11-04-2014 )

Attività sottoposte al procedimento

Inizio attività di somministrazione di alimenti e bevande in seguito a subingresso per atto tra vivi o a causa di morte (compravendita, fusione, scissione, affitto d’azienda, subaffitto d’azienda, comodato, donazione, successione, consolidamento in ditta individuale).

 

Requisiti di accesso all’attività: informazioni Scheda 071.0

 

Requisiti dei Locali: informazioni Scheda  071.0

 

Tipo Procedimento
Automatizzato (art. 5 D.P.R. 160/2010)
Ente titolare della funzione

Comune di Torino - Divisione Commercio - Settore Attività Economiche e di Servizio - Sportello Unico per le attività Produttive
Via Meucci n.4 - 10121 Torino

Dove rivolgersi

Sportello Unificato per il Commercio

Autocertificazione
Si, nei campi previsti dalla modulistica approvata
Cosa occorre fare

Prima di iniziare l’attività occorre presentare la Segnalazione certificata di inizio attività ai sensi dell’art. 19 della L. 241/1990 e smi (Modello 302 e relativi allegati) presso il lo Sportello Unificato per il commercio.

Per approfondimenti per pratiche già presentate, si riceve nelle giornate di martedì o giovedì dalle ore 10.00 alle ore 11.00 – via Meucci, 4 , 1° piano, stanza 134.

 

n.b. la pratica può essere inviata in modalità telematica
Modulistica

Segnalazione certificata di inizio attività:  Modello 302

 

Allegati previsti:

Modello Tarsu

Modello Allegato C: Dichiarazione del delegato

Modello Allegato F: Dichiarazione dei soci

Modello Allegato G: Dichiarazione disponibilità parcheggi su area privata - nei casi previsti -

Notifica Sanitaria scheda 31.6

Copia del documento di identità, qualora l’istanza sia presentata a mezzo posta o da un terzo;

Per i cittadini extracomunitari: copia permesso di soggiorno in corso di validità e/o copia della ricevuta attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di rinnovo alla Questura

Autocertificazione
Si, nei campi previsti dalla modulistica approvata
Tempi

L’attività può essere avviata contestualmente alla ricezione della comunicazione da parte del Comune ovvero dalla data di effettiva apertura dell’attività dichiarata. Sono fatti salvi eventuali provvedimenti interdettivi che possono essere adottati entro 60 giorni dalla presentazione.

Oneri

Sono da versare i diritti di istruttoria (tranne che per la presentazione tramite Posta Elettronica Certificata) - consulta la deliberazione di approvazione del tariffario vigente - pagabili con denaro contante all’atto della presentazione della pratica agli sportelli di Via Meucci oppure con versamento sul c/c postale n. 68700137 (allegando al modulo l’attestazione di versamento), tramite operazione bancaria

(Codice IBAN: IT72E0760101000000068700137, intestato a “COMUNE DI TORINO - SETT. ATTIVITA’ ECONOMICHE E DI SERVIZIO - VIA MEUCCI 4 - 10121 TORINO” , causale: Diritti di istruttoria e ricerca).

Per la presentazione della Notifica sanitaria: allegare l’attestazione di versamento dei relativi diritti (Allegato B D.G.R. 16-4910 del 14.11.2011)

Sanzioni
Art. 21 L.R. 29 dicembre 2006, n. 38 e smi
Riferimenti normativi

Normativa Nazionale

  • Legge 7 agosto 1990 n.241 smi
  • Decreto Legislativo 26 marzo 2010 n.59

Normativa Regionale

  • L.R. 29 dicembre 2006 n. 38 e s.m.i.
  • D.G.R. 8 febbraio 2010 n. 85-13268

Regolamentazione comunale

  • Regolamento Comunale per l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande degli esercizi pubblici.
  • Deliberazione G.M. 10 maggio 2011 n. mecc. 2011 02751

Servizio a Cura del Settore Sviluppo Economico e Fondi Strutturali U.E. - Via Meucci, 4 - 10121 Torino

Torna all'inizio pagina

Condizioni d'uso, privacy e cookie